Come Rinforzare le Ciclia

Ciao a tutti, questa volta tratto un argomento che ancora non ho affrontato in nessun post: la cura delle ciglia.

Spesso trattiamo male le nostre ciglia, senza badare che più cerchiamo di renderle belle e più la situazione peggiora, perchè il mascara le indebolisce, se non ci strucchiamo il giorno dopo ce le ritroviamo tutte in mano, e se ci strucchiamo con le salviette non facciamo altro che stressarle…

Come per il viso, sarebbe il caso, di avere cura anche delle ciglia, e dar loro quanto più riposo possibile dal mascara e dal piegaciglia.

Qualche mese fa girovagando su internet, mi resi conto che esisteva un metodo naturale per poter riforzare le ciglia, facile e veloce….: L’olio di ricino.

Lo potete trovare tranquillamente al supermercato, o in erboristeria o su internet.

Io presi quello in foto, lo trovai all’auchan a poco più di 3 euro se non erro.

Per poterlo mettere sulle ciglia, io presi una veccha confezione di mascara ormai secco, ebbi ben cura di pulirlo per bene, togliendo il beccuccio che serve a togliere il mascara in eccesso, con tanta cura e pazienza, riuscii a pulire il mascara, all’interno del quale versai un po’ di olio di ricino.

Ogni sera, prima di mettermi nel letto, ho applicato l’olio di ricino sulle ciglia, non abbondavo molto, se no rischiavo di ritrovarmi gli occhi gonfi il mattino seguente.

Per 30 giorni l’ho usato e devo dire che mi sono trovata bene, certo non ho fotografie per dimostrare i miglioramenti, ma prometto che se ricomincio questo trattamento farò le foto del prima e del dopo.

Io vi consiglio di provare per 30 giorni, tanto male non fa.

Come Fare il Cowash

Stavolta vi parlo di un metodo “alternativo” su come lavare i capelli.

Partiamo dall’inizio, per cowash si intende “conditioner only wash”, ed è un sistema del tutto naturale, che promette di lavare i capelli, senza aggredirli e senza appesantirli.

Quindi prendiamo una tazza, poi un balsamo, che non contenga siliconi, come questo: Splend’or.
Armatevi di zucchero di canna, mettete un cucchiaio di zucchero di canna nella tazza, e aggiungetevi lo splend’or al cocco a piacere.

Una volta creata la vostra “pappetta” inumidite i vostri capelli, e applicate il composto sui capelli, avendo cura di massaggiare ben bene il cuoio capelluto.

Lo zucchero svolgerà la funzione “scrubbante” togliendo la forfora in eccetto, il balsamo, contenendo un tensioattivo, farà in modo di pulire i capelli ma in modo delicato, anzi li renderà morbidissimi e per niente secchi.

Mi raccomando però, abbiate cura nel risciacquo, se non sciacquerete bene rischierete di trovarvi i capelli più sporchi di prima.

Ovviamente le prime volte che farete questo “shampoo” noterete che i capelli tenderanno a sporcarsi più velocemente, ma se avrete costanza i vostri capelli ne gioveranno, e non necessiterete più di shampoo aggressivi.

Come Fare un Impacco al Cacao Anti Cellulita

Sì avvicina l’estate e tutte desideriamo gambe più belle, e vorremmo poter dire addio alla cellulite.

Purtroppo la cellulite non è una malattia (come dicono le pubblicità) ed essendo una cosa insita delle cellule del grasso non può essere combattuta (se non con la chirurgia) l’unica cosa che possiamo fare è cercare di migliorare l’insieme di inestetismi cutanei tipici, come il colorito spento, o le fossette ed i buchetti.

Ciò che può aiutarci sono gli impacchi al cacao, perchè contenenti teobromina, che stimola la lipolisi favorendo la riduzione della massa adiposa.

Passiamo dunque alla pratica

Armatevi di cacao amaro in polvere (non è necessario che sia magro, anzi se non è magro vi aiuta maggiormente ad idratare la pelle),
e dell‘acqua tiepida, mescolate ben bene fino ad ottenere un fango liscio e spalmabile.

Io usai 3 cucchiai di cacao ed erano anche troppo (io ho una bella cosciotta), considerate però che una
volta fatto, anche se rimane potete congelarlo e scongelarlo, almeno credo che il risultato debba esserci lo stesso

Lo applicate nelle zone interessate (in genere sulle cosce :P)
Il tutto tenderà a seccare (e se secca non agisce) quindi prendete la pellicola o delle buste o anche del pezzi di stoffa così che potete lavare e non inquinate :PP, e arrotolatevi dentro :P.

Vi suggerisco di tenerli su almeno mezz’oretta. Chi ha creato l’idea suggerisce inoltre di fare una fase d’attacco, cioè farlo una volta al giorno per 3 giorni di fila, e poi continuare una volta a settimana, almeno per un mese.

La cosa IMPORTANTE è fare l’impacco lontano dai pasti, siccome l’insulina in circolo potrebbe vanificare l’azione, e anche se lo applicate dopo aver fatto sport ancora meglio.

Inoltre non si hanno pareri sicuri sulla questione capillare (perchè in genere si dice che i fanghi peggiorano la situazione dei capillari alle gambe) però per le varie testimonianze sulla rete, nessuna ha lamentato problemi.

Infine c’è chi suggerisce di mettere in caffè invece dell’acqua che dovrebbe aiutare ancora di più, similmente potreste usare un infuso di centella o di edera. Insomma è tutto da provare.

Per mia esperienza posso dire che appena fatto l’impacco, e dopo aver risciacquato, c’era già un effetto tensore sulla coscia (chi sa forse effetto placebo), comunque l’impacco funziona davvero. Ovviamente per far si che funzioni meglio vi consiglio di bere molto, che di sicuro aiuta.
E vi garantisco che la pelle della gambe sarà più liscia, e più idratata (a causa del grasso presente nel cacao) e profumerete di cacao (che a me piace tantissimo).

Spero di aver detto tutto, fatemi sapere cosa ne pensate.

Come Scegliere Pennelli da Trucco

In primo luogo scusate la mia lunga assenza, tra la dieta, e gli esami non sono stata in grado di scrivere un topic, sia perchè non avevo tempo, e sia perchè psicologicamente non ero tanto in vena.

Sotto richiesta di tante persone eccomi qui a scrivere un topic riguardo i pennelli per make up.

Spesso mi arrivano domande del tipo “Giulia che tipi di pennelli mi suggerisci di usare?”.

Allora posso parlarvi solo in base alla mia pochissima esperienza, sperando di essere esaustiva per coloro che si trovano alle prime armi e non vogliono spendere troppi soldi.

Setole sintetiche o naturali?

Primo dilemma di tutte coloro che vogliono acquistare i pennelli. Ovvio che, ciò che bisogna capire è ciò che si vuole.
Dire setole naturali significa che le setole provengono da animali, certo sembrerà triste, ma non temete, alcune marche prevedono la tosatura e non l’uccisione dell’animale per prelevare questi peli (ad esempio la MAC).
In altri casi, come pennelli cinesi, il dubbio inizia a sorgere, siccome non si sa niente della provenienza dei pennelli, nè tanto meno se sono stati maltrattati animali eccetera, ma comunque in genere quasi tutti i pennelli, anche naturali, provengono da tosatura (anche perchè non converrebbe uccidere un animale solo per dei peli, a meno che questi non vengano utilizzati per altri scopi prima).
I pennelli sintetici, invece, devo ammettere che non so di che materiale siano fatti, in genere nei pennelli da viso mi pare ci sia il teflon, alcuni risultano belli morbidi e buonissimi, altri invece hanno setole durette, altri pungono, o altri sono buonissimi anche se sintetici ma costano un occhio della testa. Insieme vedremo cosa acquistare.

Detto questo ognuno è libero di fare le proprie scelte, non sono qui per criticare nessuno, la consapevolezza viene col tempo. 😀

Tutto dipende dal vostro budget di base e dalla vostra necessità, inoltre dipende da dove abitate.

Se il vostro obbiettivo è spendere poco e siete alle prime armi, vi suggerirei di iniziare con un set di pennelli, costano meno del pennello singolo ed hanno abbastanza pennelli da poter “allenarsi” senza essere costretti a lavare e rilavare i pennelli.

Come Fare il Gel ai Semi di Lino

E rieccomi qui con un nuovo post, stavolta parlerò di cura dei capelli, e spero vi interessi.

Il gel ai semi di lino è un gel che viene fuori grazie ai semi di lino, che a contatto con l’acqua secernono un gel molto viscoso.

Questo gel ha numerosi vantaggi per la cura dei capelli, li nutre, li lucida, li rende morbidi, inoltre è un rimedio molto economico. Ma iniziamo con ordine.

Cosa sono i semi di lino?
Beh come potrete facilmente intuire sono dei semi, che già in epoca preistorica erano conosciuti per le sue fibre, che costituiscono un ottimo filato, dal quale si ricava un tessuto molto pregiato. I semi sono utilizzati sia a scopo alimentare che a scopo curativo, essendo ricchi di acidi grassi essenziali. Ha taaaante proprietà benefiche, ma noi ci soffermeremo a ciò che riguarda la cura dei capelli, come già detto all’inizio.

Come si crea il gel ai semi di lino?

E’ semplicissimo, certo all’inizio vi sembrerà di fare casini su casini, ma col tempo tutto diviene più semplice.

La ricetta è:
-80 gr di semi di lino
-1/2 lt di acqua demineralizzata- un pizzico di sale
(a questo si può aggiungere limone, o miele)

Ci sono 2 modi per farlo, o a caldo o a freddo, in entrambi i casi dovrete mettere i semi di lino in uno scolino, e l’acqua in un pentolino, nel quale entrerà lo scolino (vedi foto).
Nel metodo a freddo lo scolino, con all’interno i semi, si appoggia nell’acqua e si lascia stare una notte, ino a che i semi non rilasciato un gel molto viscoso, in quel momento dovrete sollevare il colino dall’acqua e lasciar scendere il gel che si è andato a creare, ovviamente il gel più buono sarà attaccato ai semi.
Per il metodo a caldo, invece, il procedimento è uguale, solo che dovrete mettere il pentolino e lo scolino sul fuoco e dovrà bollire per circa 10 minuti, voi continuerete a girare, e si formerà una schiuma densa, lasciate riposare, poi alzate il colino come nel procedimento a freddo.

La Conservazione
E’ una bella nota dolente questa, siccome il gel va a male dopo 2 giorni se tenuto in frigo, quindi per chi ha un conservante idrofilo può tranquillamente tenerlo mesi conservato, mentre per chi non ha un conservante io consiglio di mettere il gel nel “portaghiaccio” e metterlo in congelatore, quando serve si tirano fuori i cubetti di gel necessari e si scongelano, così potrete far tanto gel e averlo sempre a disposizione.

Come si usa?
Questo gel può essere messo direttamente sui capelli come impacco pre-shampoo, oppure come “co-ingrediente” per un impacco sempre per i capelli.

Oppure per le ricce, è la soluzione economica, ecologica, e che fa bene ai capelli. Si prende una piccola quanità di gel si spalma sulle mani e poi si applica sui capelli, molto ma molto meglio della spuma, un ottimo sostituto insomma.

Dove si acquistano i semi di lino? E quanto costano?
I semi di lino sono considerati mangime per uccelli, quindi io li compro a chilo nei negozi che vendono mangimi per animali, oppure li trovate in erboristeria (ma il prezzo aumenta esponenzialmente).

In genere nei negozi dei mangimi per animali riuscite a trovarli a 4-5 euro al chilo in media, mentre per le erboristerie li trovate a 2 euro ogni 100gr significa 20 euro al chilo, certo saranno puri, saranno eco-bio, saranno trattati nel modo migliore possibile, ma è 4 volte maggiore il prezzo, quindi io consiglio sempre la prima alternativa.

Spero di aver detto tutto, qualsiasi dubbio non esitate a contattarmi.