Piatti a Base di Ricotta

L’ingrediente principale della mia ricetta di oggi ė la ricotta vaccina, uno dei latticini più duttile in cucina per via del suo sapore che si sposa bene sia col dolce che col salato: basti pensare ai cannoli siciliani o ai numerosi tortelli di magro tipici dell’Emilia o della Liguria.
Sperando in una calda primavera, avevo pensato di proporre due ricette veloci per un pic-nic al parco. Per prima cosa ho preparato degli sfiziosi pomodorini ripieni di ricotta fresca, mentre per la seconda ricetta a base di ricotta, vista l’aria gelida di questi giorni, ho dovuto fare un repentino cambio di rotta cucinando un comfort food ideale una giornata di pioggia.

Pomodorini con ricotta e prezzemolo
Ingredienti
500 gr di pomodorini (pachino o ciliegino)
300 gr di ricotta (anche di capra se preferite)
50 gr di prezzemolo fresco
Sale e pepe

Lavate, tagliate i pomodori a metà e togliete delicatamente con un cucchiaino l’interno di essi.
Metteteli a scolare su un piano di legno inclinato.
In una ciotola montate la ricotta con una frusta fino a che non diventerà una crema liscia.
Tagliate finemente il prezzemolo e aggiungetelo alla ricotta aggiustando il composto di pepe e sale.
Infine con un cucchiaino riempite i pomodorini e metteteli in un piatto di portata.

Sformato bicolore di spinaci e ricotta
Ingredienti
400 gr di ricotta
300 gr di spinaci
100 gr di fagiolini
200 gr di besciamella

Mettere a cuocere in acqua salata gli spinaci, non appena saranno pronti frullateli con metà besciamella e versate il composto ottenuto in una pirofila.
Cuocete per 20 minuti nel forno che avete precedentemente fatto riscaldato a 160 gradi. Nel frattempo prendete una ciotola e lavorate la ricotta con la besciamella restante per ottenere una crema omogenea.
Togliete gli spinaci dal forno, aggiungete il secondo ingrediente delicatamente e infilate a lato i fagiolini precedentemente lavati.
Rimettete in forno e cuocete per altri 20/30 minuti fino a che non si sarà formata una crosticina sullo sformato.

Come Preparare Cantucci con Caffè e Cioccolato

Dovevano essere cantucci al caffè. Una ricetta da “maschi”: mandorle croccanti, caffè e un’idea di cioccolato.

Il coltello poi ha iniziato a muoversi da solo, ha spezzettato cioccolato su cioccolato così che la ricetta maschia si è trasformata in coccola da inzuppare nel latte.

Alla fine il risultato è stato: mandorle croccanti, cioccolato e un’idea di caffè.

Ricetta facile e sicura perché viene sempre bene, perché il cioccolato e il caffè sono una coppia storica, di quelle collaudate, che non sentono il tempo che passa. Se preferite la ricetta da “maschi” ricordatevi di dimezzare la dose del cioccolato.

Ingredienti (per circa 60 cantucci):
150ml di caffè
280gr di zucchero
500gr di farina
200gr di mandorle
200gr di cioccolato fondente
200gr di burro
2 uova
1 bustina di lievito per dolci

Preparazione
Restringete in un pentolino, a fuoco vivo, il caffè con 100g di zucchero, fino a farne uno sciroppo. Tritate grossolanamente le mandorle con un coltello e fate lo stesso con il cioccolato. In una ciotola contenente la farina aggiungete le mandorle e il cioccolato, incorporate lo zucchero rimanente, le uova, il burro fuso, lo sciroppo di caffè preparato precedentemente e il lievito. Impastate il tutto fino ad ottenere un composto morbido. Quando il composto è amalgamato dividetelo in 2-3 porzioni e formate dei rotoli. Disponeteli su una teglia ricoperta di carta forno e schiacciateli, fino ad ottenere rettangoli uno spessore di 1-1,5 cm.

Infornate in forno preriscaldato a 200 °C per una ventina di minuti. Togliete dal forno e tagliate le strisce a fettine con un coltello. Lasciate raffreddare.

Come Preparare dei Bocconcini di Pane Bianco

Risulta essere arrivato il momento di darsi più tempo, di recuperare le energie.
Perchè lasciare che il caso possa tramutare il vostro viaggio in un vero e proprio incubo, quando potete preparare voi il necessario per allietare stomaco e palato?

Un semplice panino, da farcire all’occorrenza, da preparare senza la macchina per il pane.
L’impasto più semplice per chi ha già la testa in vacanza!

Ingredienti
500 g di farina 0
1 cucchiaino di miele (o malto o zucchero)
1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva
12 g di sale
350 ml di acqua
150 g di pasta madre

Preparazione
In una ciotola capiente sciogliete il lievito madre e il miele con acqua a temperatura ambiente, in una ciotola più piccola mettete la farina, il sale, unite gli ingredienti liquidi a quelli secchi e lavorate, fino ad amalgamare bene il tutto; aggiungete lentamente l’olio e lavorate, fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico, ma molto morbido.

Lasciate riposare 30 minuti, poi riprendete l’impasto, fate delle pieghe serrate in senzo antiorario, quindi lasciate riposare.

Fate iniziare la lievitazione fuori dal frigo per un paio di ore e poi mettete in frigorifero per tutta la notte.

La mattina successiva, prelevate dal frigorifero l’impasto, fate una piega a tre e fate lievitare fino al raddoppio.

Una volta che l’impasto sarà raddoppiato, formate le palline di circa 80 g l’una, facendo attenzione a serrarle bene.

Accendete il forno a 225°C, prima di infornarli potete o incidere la superficie con un taglio oppure, come ho fatto io, piegare la pasta su se stessa, come se stesse chiudendo un libro.

Fate cuocere, in forno caldo, per circa 20/30 minuti a seconda della grandezza dei panini e in base al vostro forno, quando saranno belli dorati e suoneranno vuoti battendoli sul fondo.

Come Preparare Torta alle Fragole

Facciamo finta che sia primavera. Dimentichiamoci il freddo, i maglioncini pesanti dentro l’armadio e il cielo coperto di nuvole. Proprio non ci riuscite? Allora consolatevi in cucina, preparando prelibatezze da picnic (ma che vanno benissimo anche se gustati in casa!) e dolci super veloci con le fragole. Come questo: un involucro di pasta che racchiude una montagna di fragole zuccherine e mandorle croccanti. Da gustare a colazione, a merenda o in qualsiasi momento della giornata vogliate sentire la primavera, almeno in cucina. Come al solito, la ricetta è di quelle facili e versatili, qui sono state usate le fragole che possono però essere sostituire con tanti altri tipi di frutta come i frutti di bosco o le pesche.

Ingredienti
Per la pasta
100g di farina 00
100g di farina integrale
135g di burro
1 uovo
25g di zucchero
1 cucchiaio di acqua fredda

Per il ripieno
420g di fragole
40g di zucchero
50g di mandorle
la scorza grattugiata di un limone bio

Preparazione
Lavare le fragole e tagliarle in quarti. Metterle in una ciotola, aggiungere lo zucchero, la scorza grattugiata del limone e mescolare bene il tutto. Lasciar marinare il tempo della preparazione dell’impasto. Nel frattempo, in una ciotola contenente le due farine, aggiungere il burro morbido tagliato a tocchetti. Lavorare velocemente con le dita fino ad ottenere un composto bricioloso. A questo punto, aggiungere lo zucchero, il tuorlo e l’acqua fredda. Impastare fino ad ottenere un impasto liscio e compatto. Lasciare riposare in frigo per mezzora. Trascorso questo tempo, stendere la pasta dello spessore di circa mezzo centimetro su un foglio di carta forno, cercando di mantenere una forma tondeggiante. Disporre al centro le fragole, spolverare con le mandorle tritate e ripiegare il bordo rimasto libero verso il centro, sulle fragole. Spennellare i bordi con l’albume rimasto e spolverare con dello zucchero. Trasferire il dolce su una placca da forno e infornare in forno già caldo a 200 °C per circa 30-40 minuti.

Crema Doppia Yogurt e Nocciole

A volte quando si prepara un dolce le dosi non sono perfette e capita che avanzi qualcosa: troppa crema per farcire la crostata, la frutta cotta che basterebbe per 6 mesi, la frolla che nonostante stampiate formine di biscotti da ore non è ancora finita, la panna montata che non ci sta più nella pavlova… Cose così. In tutti questi casi è assolutamente proibito non far nascere dalle ceneri di un dolce qualche nuova creazione, che a volte poi le cose improvvisate ti stupiscono. Così è nato anche questa ricetta, da una crema alla nocciola e un vasetto di yogurt greco. Che a volte poi le cose improvvisate ti stupiscono. Ecco appunto.

Per la crema alle nocciole
100 g nocciole tostate tritate
1 uovo
50 g zucchero di canna grezzo
200 ml di latte
50 g amido di mais
½ bacca di vaniglia
60 g cioccolato fondente

Per la crema di yogurt:
1 vasetto di yogurt greco da 250 g
1 vasetto di yogurt alla vaniglia

Per le pere
3/4 pere
100 g zucchero di canna
2/3 cucchiai d’acqua
Succo e scorza di limone
Qualche fiocco di burro
Granella di nocciole

Preparazione:
Sono tre preparazioni distinte da assemblare alla fine ma vedrete che ci vorrà meno tempo di quanto pensiate.

In un contenitore alto mescolate le nocciole tritate con lo zucchero di canna e l’amido di mais, poi aggiungete l’uovo e sbattete bene con le fruste. Unite il latte a filo, sempre mescolando. Portate la crema sul fuoco, fiamma bassa, incidete la vaniglia e mettete i semi in infusione nella crema insieme alla bacca stessa. Fate cuocere mescolando fino a quando la crema si sarà addensata, togliete la bacca di vaniglia e aggiungete il cioccolato fondente a pezzi, mescolando energicamente con le fruste. Fate raffreddare.

Preparate la crema di yogurt sbattendo bene lo yogurt greco con quello alla vaniglia, se la volete dolce aggiustate di zucchero – secondo me vale la pena provare il contrasto con l’acidino dello yogurt – e fate riposare in frigorifero.

Pelate e tagliate a cubetti le pere, irroratele con il succo di limone. In un padellino antiaderente fate sciogliere lo zucchero di canna con l’acqua, poi unite le pere e lasciatele cuocere fino a quando saranno morbide e dorate. Prima di spegnere aggiungete qualche fiocchetto di burro e la scorza grattugiata di limone, mescolate bene e fate intiepidire.

Assemblate i dolci mettendo sul fondo dei bicchieri la crema alle nocciole, poi uno strato di crema di yogurt e versate sopra un cucchiaio di pere. Finite spolverizzando con la granella di nocciole.